Breve storia del cioccolato

Il cioccolato (in greco "theobroma" cibo degli dei) nasce dal frutto del cacao, denominata cabosside, che contiene circa cento fave. E' una pianta coltivata praticamente in tutta la fascia equatoriale, ma che viene lavorata prevalentemente in Europa. I porti principali di attracco delle navi che commerciano cacao sono in Olanda, ma le sue quotazioni vengono fatte alla borsa di Londra. Non Ŕ raro tuttavia che una nave partita dal sud America con un carico di cacao cambi proprietario anche cinque volte prima di giungere in Europa. Il primo popolo evoluto dedito alla coltivazione del cacao sembra fosse essere stato quello Maya. Inizialmente, questo alimento veniva utilizzato dai popoli dell'America centrale come moneta di scambio, mentre solo pi¨ tardi il popolo Azteco pens˛ di impiegarlo come bevanda. Si facevano tostare le fave, si macinavano e se ne otteneva una pasta di cacao alla quale aggiungere della vaniglia, della cannella ed infine dell'acqua. La bevanda cosi ottenuta era considerata nutriente, fortificante e persino afrodisiaca. Pensate che a quei tempi uno schiavo valeva cento fave e che, in funzione della qualitÓ del cacao, i differenti colori delle fave conferivano un diverso valore economico al prodotto. Proprio per questo, giÓ all'epoca esistevano dei falsari che tingevano le fave per alterarne il valore commerciale. Attraverso una breve tavola cronologica ecco anno per anno, la storia del cioccolato:

 

1502 - Il primo europeo a scoprire il cioccolato f¨ sicuramente Cristoforo Colombo, anche se non riuscý ad

intuire il valore che questo frutto avrebbe avuto in futuro.

 

1519 - Hernando Cortez f¨ il primo navigatore a portare il cacao alla corte di Carlo V di Spagna e da quel

momento questo alimento divenne monopolio del commercio degli spagnoli.

 

1569 - Il Papa Pio V dichiara che il cioccolato non rompe il digiuno; Da questo momento ne aumenta il

consumo e inizia la sua diffusione.

 

1594 - Il cioccolato si diffonde in Italia e quasi dovunque viene usato in medicina .

 

1615 - Dopo il matrimonio con Luigi XIII di Francia,  la  cioccolata  viene introdotta in Francia da Anna d' Austria, figlia di Filippo III re di Spagna .

 

1657 - Il cacao arriva in Inghilterra e diventa l'alimento privilegiato degli snob d'epoca.

 

1658 - Il letterato Johann Georg Volkammer, dopo averlo apprezzato in Italia, lo fÓ conoscere ai tedeschi.

 

1664 - Francois Foucaltsi laurea in medicina con una tesi sul cioccolato.

 

1819 - Viene fondata in Svizzera la prima fabbrica di cioccolato, dopo che il proprietario aveva avuto una breve esperienza lavorativa a Torino sul cacao.

 

1822 - Si pianta per la prima volta il cacao in Africa; Da allora comincia la sua diffusione anche in questo

continente.

 

1870 - Viene lanciato sul mercato il primo cioccolato al latte.